Vai al contenuto principale

Aiuta ad aggiornare questa pagina

🌏

C'è una nuova versione di questa pagina, ma al momento è solo in inglese. Aiutaci a tradurre l'ultima versione.

Traduci la pagina
Visualizza in inglese

Nessun bug qui!🐛

Questa pagina non è stata tradotta. Per il momento, è stata intenzionalmente lasciata in inglese.

La Fusione

  • La Rete principale di Ethereum usa il Poof of stake, ma non è sempre stato così.
  • La transizione dal meccanismo originale di Proof of Work al Proof of stake è stata chiamata La Fusione.
  • La Fusione si riferisce al momento in cui la Rete principale originale di Ethereum è divenuta parte di una blockchain di Proof of stake separata, detta Beacon Chain, ora esistente come un'unica catena.
  • La Fusione ha ridotto il consumo energetico di Ethereum di circa il 99,95%.

Ultimo aggiornamento pagina: 29 novembre 2022

In cosa ha consistito la Fusione?

La Fusione è stata l'unione del livello di esecuzione originale di Ethereum (la Rete principale che esisteva dalla genesi) con il suo nuovo livello di consenso di Proof of stake, la Beacon Chain. Ha eliminato la necessità di grandi quantità di energia richieste dal processo di mining, consentendo invece di proteggere la rete utilizzando l'ETH in staking. È stato un passo davvero emozionante nel realizzare la visione di Ethereum: maggiori scalabilità, sicurezza e sostenibilità.

Inizialmente, la Beacon Chain veniva inviata separatamente dalla Rete principale. La Rete principale di Ethereum, con tutti i suoi account, saldi, smart contract e lo stato della blockchain, continuava a esser protetta dalla Proof of Work, anche mentre la Beacon Chain funzionava in parallelo utilizzando la Proof of stake. La Fusione si è verificata quando, finalmente, questi due sistemi si sono uniti e il Poof of Work è stata permanentemente sostituita dal Proof of stake.

Immagina Ethereum come una nave lanciata prima di essere pronta per un viaggio interstellare. Con la Beacon Chain, la community ha costruito un nuovo motore e uno scafo più resistente. Dopo test significativi, è arrivato il momento di scambiare il vecchio motore con quello nuovo durante il volo. Questo ha aggiunto il nuovo e più efficiente motore nella nave esistente, consentendole di percorrere diversi anni luce e conquistare l'universo.

La fusione con la rete principale

La Proof of Work ha protetto la Rete rrincipale di Ethereum dalla genesi alla Fusione. Questo ha permesso alla blockchain di Ethereum a cui siamo tutti abituati di venire alla luce, nel luglio 2015, con tutte le sue funzionalità familiari: transazioni, smart contract, account, ecc.

Nella storia di Ethereum, gli sviluppatori si sono preparati per un'eventuale transizione dal Proof of Work al Proof of stake. Il 1° dicembre 2020, la Beacon Chain è stata creata come una blockchain separata dalla Rete principale, eseguita in parallelo.

Originariamente la Beacon Chain non elaborava le transazioni della Rete principale. Invece, ha raggiunto il consenso sul proprio stato, concordando sui validatori attivi e i saldi dei loro account. Dopo numerose prove, è giunto il momento che la Beacon Chain raggiunga il consenso sui dati del mondo reale. Dopo La Fusione, la Beacon Chain è diventata il motore di consenso per tutti i dati della rete, incluse le transazioni e i saldi degli account del livello di esecuzione.

La Fusione ha rappresentato il passaggio ufficiale all'uso della Beacon Chain come il motore della produzione del blocco. Il mining non è più il mezzo di produzione di blocchi validi. Invece, i validatori del Proof of stake hanno adottato questo ruolo e sono ora responsabili dell'elaborazione della validità di tutte le transazioni e della proposta dei blocchi.

Con La Fusione, la cronologia non è andata perduta. Quando la Rete principale si è fusa con la Beacon Chain, ha unito anche l'intera cronologia delle transazioni di Ethereum.

Questa transizione al Proof of stake ha cambiato il metodo di emissione dell'ether. Scopri di più sull'emissione di ether prima e dopo La Fusione.

Utenti e detentori

La Fusione non ha modificato nulla per i detentori/utenti.

Vale la pena ripeterlo: Come utente o detentore di ETH o di qualsiasi altra risorsa digitale su Ethereum, nonché come staker non operante su nodi, non devi fare nulla coi tuoi fondi o il tuo portafoglio per approcciare La Fusione. Gli ETH sono sempre ETH. Non esiste nulla del tipo "vecchi ETH"/"nuovi ETH" o "ETH1"/"ETH2" e i portafogli funzioneranno esattamente allo stesso modo dopo La Fusione. Le persone che dicono altro sono probabilmente truffatori.

Nonostante il passaggio dal Proof of Work, l'intera cronologia di Ethereum dalla genesi è rimasta intatta e inalterata dalla transizione al Proof of stake. Ogni fondo detenuto nel tuo portafoglio prima de La Fusione sarà ancora accessibile dopo di essa. Non è richiesta alcuna azione di aggiornamento da parte tua.

Maggiori informazioni sulla sicurezza di Ethereum

Operatori di nodi e sviluppatori di dapp

La Fusione e il consumo energetico

Questa fase ha segnato la fine del Proof of Work per Ethereum e l'inizio di una rete Ethereum più sostenibile ed ecologica. Il consumo energetico di Ethereum si è ridotto di una stima del 99,95%, rendendo Ethereum una blockchain ecosostenibile. Scopri di più sul consumo energetico di Ethereum.

La Fusione e il ridimensionamento

La Fusione ha inoltre gettato le basi per ulteriori aggiornamenti di scalabilità, impossibili sotto il Poof of Work, portando Ethereum un po' più vicina al raggiungimento della completa scalabilità, sicurezza e sostenibilità delinate nella visione di Ethereum.

Equivoci su La Fusione

Cos'è successo a 'Eth2'?

Il termine 'Eth2' è stato superato. Dopo aver fuso 'Eth1' ed 'Eth2' in una singola catena, non vi è più alcun bisogno di distinguere tra le due reti di Ethereum; esiste solo Ethereum.

Per limitare la confusione, la community ha aggiornato questi termini:

  • 'Eth1' è ora il 'livello di esecuzione' che gestisce le transazioni e l'esecuzione.
  • 'Eth2' è ora il 'livello di consenso', che gestisce il consenso di Proof of stake.

Questi aggiornamenti della terminologia cambiano solo le convenzioni di nomenclatura, senza alterare gli obiettivi né la tabella di marcia di Ethereum.

Scopri di più sulla rinominazione di 'Eth2'

Relazione tra gli aggiornamenti

Gli aggiornamenti di Ethereum sono tutti in qualche modo interconnessi. Quindi, ricapitoliamo di come la Fusione si collega agli altri aggiornamenti.

La Fusione e la Beacon Chain

La Fusione rappresenta l'adozione formale della Beacon Chain come nuovo livello di consenso al livello di esecuzione originale della Rete principale. A partire dalla Fusione, i validatori sono assegnati alla Rete principale sicura di Ethereum e il mining su Proof of Work non è più un mezzo valido di produzione di blocchi.

I blocchi sono invece proposti dai nodi di convalida, che ottengono ETH in staking in cambio del diritto di partecipare al consenso. Questi aggiornamenti stabiliscono le basi per gli aggiornamenti di scalabilità futuri, incluso lo sharding.

La beacon chain

La Fusione e l'aggiornamento di Shanghai

Per poter semplificare e massimizzare l'attenzione sulla riuscita della transizione al Proof of stake, l'aggiornamento de La Fusione non ha incluso alcune funzionalità annunciate, come la possibilità di prelevare gli ETH in staking. Si prevede che l'aggiornamento di Shanghai segua La Fusione, abilitando la possibilità di prelievo per gli staker.

Rimani aggiornato sul Problema di pianificazione dell'aggiornamento di Shanghai su GitHub, o sul Blog di Ricerca e Sviluppo dell'EF. Per i curiosi, scoprite di più su Cosa succede dopo la Fusione, presentato da Vitalik all'evento ETHGlobal di aprile 2021.

La Fusione e lo sharding

Originariamente, il piano prevedeva di lavorare allo sharding prima della Fusione per risolvere la questione della scalabilità. Tuttavia, con il boom delle soluzioni di ridimensionamento del livello 2, la priorità si è spostata sul passaggio dal Proof of Work al Proof of stake.

I piani per lo sharding si stanno evolvendo rapidamente, ma data la nascita e il successo delle tecnologie di livello 2 per scalare l'esecuzione delle transazioni, i piani per lo sharding hanno spostato l'attenzione sul trovare il modo ottimale per distribuire il carico per memorizzare i dati di chiamata compressi dai contratti di rollup, consentendo la crescita esponenziale della capacità di rete. Questo sarebbe impossibile senza prima passare al Proof of stake.

Sharding

Letture consigliate

Questa pagina è stata utile?